I cittadini della Silicon Valley hanno sempre definito il reddito di base universale come il “vaccino sociale per il 21° secolo”. Ora, potranno finalmente gioire per la notizia di questa settimana.

Giovedì scorso i legislatori della California hanno approvato il primo programma di reddito di base universale finanziato dallo stato. Una volta che il disegno di legge sarà firmato dal governatore Gavin Newsom, le città e le contee potranno richiedere un finanziamento da un fondo di 35 milioni di dollari per supportare i progetti pilota attuali o nuovi che danno priorità ai giovani e alle madri incinte.

Fino ad ora i programmi pilota sono stati sempre in gran parte finanziati da donazioni private.

Il programma statale adesso seguirà gli sforzi locali della Bay Area (San Francisco) e di Stockton, una delle prime cittadine californiane a sperimentare il reddito di base universale. Negli ultimi due anni si sono aggiunte anche altre città: Oakland, Marin County, San Francisco e Santa Clara County hanno avviato programmi di reddito di base da uno a due anni che offrono ai partecipanti tra  500 e 1.000 dollari garantiti ogni mese senza alcun vincolo.

L’interesse intorno al reddito universale è aumentato sempre di più per la povertà e le disuguaglianze razziali esacerbate dal COVID-19, poiché la perdita di posti di lavoro ha colpito più duramente i lavoratori a basso reddito e le minoranze. La pandemia “ha tolto i paraocchi a ciò che significa vivere ai margini”, ha affermato il supervisore della contea di Los Angeles Holly Mitchell, membro di Mayors for Guaranteed Income, un gruppo nazionale che è cresciuto da 11 città membri a oltre 50 nell’ultimo anno. (Ne abbiamo parlato qui).

Le iniziative di reddito di base della Bay Area si concentrano sul supporto ad artisti, madri o minoranze. Il programma della contea di Santa Clara, ad esempio,  aiuta a promuovere i giovani, e ha contribuito a gettare le basi per il programma in tutto lo stato.

Il nuovo programma della città di Oakland è il più grande della Bay Area, offre 500 dollari mensili a 600 famiglie che guadagnano al di sotto del reddito familiare medio di Oakland, circa 65.000 dollari per una famiglia di quattro persone. San Francisco offre 1.000 dollari al mese per 130 artisti e 150 donne incinte di colore e delle isole del Pacifico. Allo stesso modo, Marin County sosterrà 135 donne di colore a basso reddito con 1.000 dollari mensili. Il programma pilota della contea di Santa Clara fornisce 1.000 dollari al mese a 72 giovani in affidamento.

“Le città sono i laboratori della democrazia”, ​​ha affermato Sukhi Samra, direttore del gruppo dei sindaci di Mayors for Guaranteed Income, che spera che i progetti pilota nella Bay Area e in tutta la California “forniranno una prova tangibile” per le politiche federali.

Lo speriamo anche noi, e che siano di esempio in Europa e nel nostro paese!

Commenta quest'articolo, per noi è un arricchimento di conoscenze